Come accade sempre in primavera, anche quest’anno ci sono persone che richiedono “diete miracolose dell’ultim’ora”, capaci di far perdere svariati chili in qualche settimana o anche meno.

Innanzitutto la cura verso se stessi dovrebbe essere un processo costante, e non un disperato tentativo dettato spesso più da ragioni estetiche che da una reale attenzione al benessere, esente da “mode” o condizionamenti esterni e dettato da una cura verso se stessi ed il proprio stato di salute generale.

Diete drastiche e spesso improvvisate possono causare seri problemi e non sono da prendere alla leggera, tanto meno da affrontare senza l’indicazione e la supervisione di un professionista. Sono da evitare, come in qualsiasi altra situazione, fai-da-te improvvisati, così come è bene imparare a diffidare grandemente da chi promette di far “perdere 10 kg in 10 giorni”.

Il controllo del peso dovrebbe invece entrare a far parte di uno stile di vita sano, basato su igiene di vita, alimentazione equilibrata e attività fisica adeguata al singolo caso.
Tale stile di vita va coltivato e mantenuto giorno dopo giorno, mese dopo mese, anno dopo anno, non solamente in occasione di brevi periodi affrettati, in cui spesso si vogliono inseguire risultati immediati e facili.

Il “tutto e subito” non può esistere: ciò che serve invece è un percorso personalizzato e condiviso, adeguatamente bilanciato e da mantenere nel lungo periodo.