Da qualche settimana siamo stati investiti in Italia dall’emergenza COVID19, che le autorità e le strutture sanitarie stanno gestendo con la massima competenza.
Il dovere di ogni cittadino, apparentemente passivo, è quello di stare a casa. Quest’impegno che viene dato a tutti sembra secondario, ma lo si può leggere come fondamentale. Personale sanitario, forze dell’ordine, personale amministrativo e servizi essenziali rimangono operativi in prima linea: stare tutti a casa aiuta anche queste categorie nel loro operato poiché può permettere al contagio di attenuarsi, consentendo di conseguenza di organizzare al meglio le risorse attualmente a disposizione.

Una “quarantena” forzata mette alla prova ogni individuo in vario modo e con intensità soggettiva. Quasi chiunque ha visto la propria quotidianità frantumata da un momento all’altro, con la sospensione del proprio lavoro o la sua conversione in rete, oltre alla chiusura delle scuole per i più piccoli.
Non dobbiamo sottovalutare le ripercussioni psicologiche dell’isolamento. Rimandando la discussione specifica del tema agli esperti della materia, certamente alcune reazioni emotive e comportamentali negative possono diffondersi, con la possibilità di permanere anche al termine dell’emergenza. Se necessaria, una terapia di supporto psicologico è fortemente consigliata.

Ciò che autonomamente possiamo fare ora per attenuare le difficoltà del momento è crearci una routine quotidiana “casalinga”, con l’intento di evitare il cadere nel totale lassismo. Questa comprende anche la gestione delle abitudini alimentari.
Di seguito un elenco di consigli generali su dieta e gestione della cucina oggi, corretti nella maggior parte dei casi:

Mantieni una regolarità nella tua alimentazione. Ciò in particolare significa mettere in tavola tre pasti principali e ad orari regolari, con l’aggiunta eventualmente di uno spuntino, lasciando comunque almeno due o tre ore di spazio tra un pasto e l’altro

Approfitta del tempo libero per cucinare in casa la maggior parte delle pietanze, evitando alimenti pronti, industriali, confezionati, troppo ricchi in zucchero, grassi e condimenti

Focalizza le tue scelte su alimenti e preparazioni facenti parte della cosiddetta dieta mediterranea, mantenendo lo stile mediterraneo come scelta principale nella tua dieta

Privilegia cereali integrali, legumi cotti in casa, frutta e verdura di stagione, semi, frutta secca a guscio. Aggiungi nella giusta quantità e senza esagerare pesce (compreso del pesce grasso), uova e formaggi. Non eccedere con il consumo di carne, se la consumi, evitando comunque insaccati e salumi

Sperimenta alcune alternative e gusti non ancora diffusi ma molto benefici, come ad esempio i cibi fermentati, i semi oleosi o i germogli

Regola le quantità di cibo anche in base alle reali necessità del momento, che contemplano un livello di attività fisica momentaneamente molto ridotto

Approfitta delle consegne a domicilio di aziende con prodotti locali e freschi, scelta che potrebbe proseguire anche al di fuori dell’emergenza

Non uscire di casa se non quando strettamente necessario. Riduci gli accessi a negozi di alimentari e supermercati e non usarli come scusa per un giretto fuori casa. Quando è necessario l’acquisto di alimenti utilizza sempre guanti e mascherine, poi gestisci correttamente le confezioni e lava accuratamente le mani

Bevi una giusta quantità di acqua nella giornata. Non abusare o evita succhi confezionati e bibite, privilegiando piuttosto qualche spremuta o smoothie con frutta e/o verdura fresca

Di seguito qualche consiglio generico anche sulla gestione delle giornate durante queste settimane, che si riferisce in particolare a chi non sta lavorando. Il nostro stile-di-vita non comprende infatti solo l’alimentazione ed anche oggi va più che mai tutelato in modo sano.
Il tutto non ha pretesa di esaustività e valore assoluto, in quanto ogni situazione ha le sue peculiari caratteristiche e bisogni:

Imposta un orario regolare di sveglia il mattino e non fare tardi la sera, magari pensando che anche domani sarai a casa. La tua vita prosegue oggi come ieri ed ogni giornata ha ancora la stessa importanza e valore

Imposta una routine settimanale, concedendoti di riposare di più la domenica, ma cerca di gestire nelle altre giornate qualche attività positiva

Approfitta delle giornate improvvisamente libere per concederti hobby e passatempi per cui non avevi mai il tempo. Ciò comprende anche attività non per forza finalizzate ad uno scopo necessario: pittura, musica, giardinaggio, decoupage, bricolage

Coltiva anche la tua cultura: è il momento giusto per leggere, visitare musei tramite le mostre virtuali disponibili online, suonare uno strumento, ascoltare in streaming i tanti concerti disponibili gratuitamente in questo periodo

Mantieni ordine e pulizia a casa. Arieggia spesso le stanze, compresa la biancheria dei letti. Rinnova gli armadi o la cantina, andando a sistemare ciò che non avevi mai il tempo di riordinare

Non passare ore e ore online in cerca di bollettini e aggiornamenti sullo stato dell’emergenza. Essere informati è corretto e doveroso, ma non deve trasformarsi in una compulsione. Ricerca e condividi informazioni solo da fonti ufficiali: non ascoltare passaparola privi di fonte e fondamento

Diffida anche da fonti mediche “da corridoio”. Non esistono integratori o vitamine capaci di “curare il Coronavurus”

Se hai in corso terapie farmacologiche o soffri di qualche patologia, mantieni i contatti con il tuo Medico in modo da mantenere la situazione nel miglior compenso possibile. Non variare o iniziare mai alcuna terapia senza supervisione e indicazioni mediche

Sebbene guardare qualche bel film non abbia controindicazioni, non esagerare con la visione di televisione o di serie di vario genere, che rubino troppe ore della giornata

Mantieni contatti sociali positivi servendoti di tutte le connessioni e piattaforme disponibili online oggi. Rassicura i tuoi cari sul tuo stato di salute e controlla quello dei tuoi prossimi, soprattutto se anziani o già malati

Gestisci una salutare attività fisica anche nei piccoli spazi. Qualche esercizio di ginnastica e dello stretching nella maggior parte dei casi non trovano controindicazioni ed anzi risultano benefici

Se ciò faceva parte del tuo stile di vita precedente, medita. Il valore della meditazione è sempre più riconosciuto per il benessere di corpo e mente

Se hai figli, imposta loro una routine. Fino ad una certa età non sono ancora in grado di farlo da soli: non permettere che si trascinino per le stanze in modo passivo. Siccome soffrono l’isolamento probabilmente più degli adulti, stimola la loro curiosità con lavoretti, letture, musica… Non lasciarli troppo a lungo preda degli schermi. Aiutali nella difficile gestione della scuola a distanza, approfondendo qualche argomento che più gli interessa solo per la gioia di stimolare l’apprendimento e la ricerca di una cultura generale solida. Approfitta per fare insieme a loro le attività che da tempo continuavate a rimandare. Ritrova assieme a loro il piacere senza età del gioco

INSIEME CE LA FAREMO! #stopCovid19